Una tre giorni full immersion in Sardegna a Tempio Pausania organizzati dalla Scuola Federale ACI Sport con la partnership di Pirelli per otto equipaggi.

E’ iniziato ieri a Tempio Pausania il 15° Supercorso Federale ACI Sport settore rally, Italian Shoot-Out 2018 organizzato dalla Scuola Federale ACI Sport con la partnership della Pirelli. Un corso innovativo rispetto ai precedenti, perché per la prima volta grazie allo “shoot-out” l’ACI ha deciso di mettere in palio un montepremi a favore del vincitore, a cui saranno pagate tutte le tasse d’iscrizione a tutte le gare del Campionato Italiano Rally Junior 2019, un premio che avrà validità solo in caso di partecipazione a tutte le sei gare della prossima stagione.

I PARTECIPANTI. I due equipaggi partecipanti selezionati per il Super Corso Federale sono Enrico Oldrati-Elia Di Guio e Gabriel Di Pietro- Gigi Pirollo, mentre gli equipaggi iscritti all’Italian Shoot Out sono sei, vale a dire Giorgio Cogni-Gabriele Zanni, Christopher Lucchesi-Marco Pollicino, Andrea Mabellini-Virginia Lenzi, Andrea Mazzocchi-Silvia Gallotti, Alessandro Nerobutto-Pietro Ometto, Riccardo Pederzani-Edorado Brovelli. Il direttore della Scuola Federale Raffaele Giammaria, coadiuvato da Alessandro Apostoli, dagli istruttori Paolo Andreucci, Alessandro Bettega, Piero Longhi, Anna Andreussi, Lorenzo Granai e Massimiliano Bosi hanno iniziato ieri le lezioni sulla prima giornata dedicata alle note.

LE PROVE PRATICHE. Su una vettura stradale gli equipaggi hanno preso le note su due speciali, una di 6 e l’altra di 5 km, poi in serata si è provveduto ad un esame del lavoro svolto dai singoli equipaggi, in particolare sul feeling tra pilota e copilota, e poi sui metodi di scrittura e dettatura delle note. Oggi invece i partecipanti hanno effettuata una lezione sull’utilizzo, sulle mescole e sulle pressioni delle gomme tenuta dal “Rally Activity Manager” della Pirelli Terenzio Testoni, e poi si sono dedicati alla prima prova pratica sull’asfalto. Sulla speciale di Pulchiana, lunga 5 km, hanno prima preso le note che poi hanno corretto, e poi hanno effettuato 5 giri nelle due direzioni della speciale, al volante di quattro Ford Fiesta R2 della MSport. In serata c’è stato poi il debriefing tra gli istruttori e i vari equipaggi, con un’attenta analisi dei camera car e della guida dei vari piloti e navigatori.

L’ULTIMA GIORNATA. Domani con l’ultima prova pratica su un’altra speciale (stavolta sterrata) utilizzata spesso dalla Pirelli per lo sviluppo dei suoi pneumatici, si svolgerà la terza ed ultima giornata del corso che si concluderà in serata con la proclamazione dei vincitori. “Sono soddisfatto – ha commentato a fine giornata il direttore della Scuola Federale Raffaele Giammaria – perché nelle prime due giornate siamo riusciti a terminare il programma stabilito, garantendo a tutti partecipanti quanto previsto. Tutto ciò ci ha consentito già di avere un’idea sui partecipanti ad entrambi i programmi. Il livello di tutti è veramente molto alto con prestazioni molto simili, la giornata di domani sarà fondamentale per decretare i due vincitori”.